cavitazione adiposita localizzate firenze
 

Cavitazione per adiposita’ localizzate

Uno degli obiettivi che da anni la medicina estetica tenta di raggiungere è quello di trovare un modo realmente efficace per ridurre le cellule adipose in eccesso e non necessariamente sottoporsi ad alcun tipo di intervento chirurgico. In questo modo si riducono in maniera incisiva gli inestetismi adiposi localizzati senza creare grossi disagi e fastidi al paziente.

Cos’e’ la cavitazione

La cavitazione è un metodo di emissioni di ultrasuoni, ed si verifica quando un liquido viene sottoposto ad ultrasuoni ad una determinata frequenza, che oscilla tra i 20 khz ai 10 Mhz. Gli ultrasuoni sono onde sonore non udibili all’orecchio umano generando onde di espansione (pressione negativa) e onde di compressione (pressione positiva).  Durante la fase di depressione si crea, all’interno del liquido, una moltitudine di bollicine. Durante la fase di compressione ultrasonora, l’enorme pressione esercitata sulla bollicina decomprime la stessa fino a farla implodere, cioè collassare su se stessa.
Ciò si verifica quando c’è un abbassamento di pressione locale rispetto alla tensione del liquido stesso, andando a formare così una cavità contenente vapore. Il processo è simile al processo di ebollizione . la differenza consiste che nell’ebollizione , dato l’aumento di temperatura, la tensione del vapore supera la pressione del liquido creando una serie di bolle stabili, pieni di vapore ma alla medesima pressione del liquido circostante. Nella cavitazione, avviene il contrario, è la pressione del liquido che scende mentre pressione e temperatura del vapore rimangono costanti.

Quali sono gli effetti prodotti dalla cavitazione in campo medico-estetico?

Gli effetti generati dalla cavitazione sono diversi e tutti mirati al miglioramento estetico e funzionale del paziente.  Vi è un immediata azione di adipocitolitica (distruzione delle cellule di grasso)con il progressivo rimodellamento della silhouette. A ciò si verifica una riduzione dell’aspetto a buccia d’arancia ed l’eliminazione di fibronoduli adiposi della cellulite, miglioramento della vascolarizzazione e ossigenazione  del sottocute, drenaggio dei liquidi ristagnati, miglioramento dell’elasticità e del tono del tessuto cutaneo e infine riattivazione della circolazione periferica.